Perchè

Pensiamo che i cambiamenti e le innovazioni possibili per il sistema sociale, economico e per l’ambiente vadano progettati, sperimentati e adottati nelle specialità delle realtà locali, a partire dagli aspetti di contesto globali, che ne sono inevitabili condizioni e necessario confine. E’ la creazione di ponti tra significati, attori, discipline, metodi, territori, tra tradizione e innovazione, che genera idee, esperienze, soluzioni che possono produrre valore collettivo.

Creare ponti

Ricomporre la frammentazione e superare la disarticolazione attuale, così da ri-definire visioni di possibili futuri. In questi processi di ricomposizione le tecnologie possono avere un ruolo-chiave come abilitatori, come facilitatori delle connessioni oltre che come sistemi di raccolta e condivisione delle conoscenze prodotte di volta in volta.

Orientarsi a possibili futuri

Favorire, insieme, l’apprendimento individuale e quello collettivo, generativo di empowerment, di relazioni e di miglioramento dei beni comuni. Significa orientarsi ai possibili futuri avendo un ruolo attivo nella creazione di comunità capaci di generare apprendimento con il coinvolgimento attivo di attori che vadano oltre i confini dei loro ruoli tradizionali e consolidati. La tecnologia può essere strumento abilitante e di supporto da utilizzare, oltre che da creare e da ripensare, in modo coerente con i significati ridefiniti e riformulati.

Generare impatti positivi

Vogliamo contribuire a definire un modello mediterraneo di innovazione che vada andare oltre al pensiero unico della massimizzazione del profitto. Un approccio di innovazione tecnologica votato ad un concetto olistico di sostenibilità insieme economica, sociale ed ambientale.

Privacy Preference Center