Durante l’anno appena trascorso, la community dei Global Shapers del World Economic Forum ha organizzato dei dialoghi e dei sondaggi su quelli che i giovani considerano i problemi più urgenti che la società, il governo e le imprese dovrebbero affrontare.

Da ciò sono emerse delle riflessioni e raccomandazioni sulle questioni-chiave (10 per l’esattezza) per aiutare i responsabili politici a integrare nei loro piani e azioni le voci della prossima generazione. Trasparenza, responsabilità, fiducia e attenzione al capitalismo delle parti interessate (il cosiddetto “capitalismo degli stakeholder” dove il bene da perseguire deve riguardare sostanzialmente tutto e tutti, rientrando nel framework della triple bottom line, ovvero degli impatti positivi per la società, l’economia e l’ambiente), sembrano essere gli elementi fondamentali per soddisfare le ambizioni e le aspettative dei Millennial e della Generazione Z. Sarà importante anche affidare loro il potere di essere a capo della creazione di un cambiamento significativo.

Dalla sostenibilità come elemento imprescindibile per la salvaguardia del Pianeta e delle sue risorse all’inclusività politica, dai cambiamenti climatici al sistema educativo da ripensare, tanti sono i temi toccati nei 10 punti:

  1. Consumo consapevole
  2. Accessibilità digitale
  3. Alfabetizzazione digitale: combattere la disinformazione
  4. Democrazia con un futuro
  5. Lavoro inclusivo e ammortizzatori sociali
  6. Salute mentale
  7. Net Zero: limitare il riscaldamento globale a 1,5°C
  8. ESG di nuova generazione: il capitalismo degli stakeholder
  9. Accesso equo all’assistenza sanitaria in tutto il mondo
  10. Sicurezza pubblica

Quali valori, principi e pratiche-chiave ci consentiranno di promuovere un impatto sistemico di lunga durata per il prossimo decennio?

Fonte e approfondimenti: weforum.org

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here