Repubblica Digitale è un’iniziativa promossa dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri con l’obiettivo di:

  • combattere il divario digitale di carattere culturale presente nella popolazione italiana,
  • sostenere la massima inclusione digitale e favorire l’educazione sulle tecnologie del futuro,
  • accompagnare il processo di trasformazione digitale del Paese.

Perché un progetto sull’alfabetizzazione e l’educazione alle tecnologie

C’è un fattore-chiave che limita la crescita digitale dell’Italia: la carenza delle competenze necessarie.

Lo dicono tanti diversi indicatori: ad esempio il DESI della Commissione UE, gli indicatori sull’eGovernment e anche gli indicatori sull’education dell’OCSE.

Questo riduce la possibilità di esercitare i diritti di cittadinanza e la partecipazione consapevole al dialogo democratico ma anche l’adeguatezza delle competenze richieste dal mondo del lavoro e la capacità di sfruttare le competenze per i nuovi mercati e i nuovi lavori (Jobs of tomorrow. Mapping Opportunity in the New Economy, WEF 2020).

Repubblica Digitale vuole essere, dunque, una risposta a questo vulnus, attraverso una strategia per le competenze digitali e di un piano di interventi in grado di rafforzare, integrare, valorizzare i progetti già in corso e creare le condizioni adeguate per affrontare in modo strutturato questa grave carenza.

Repubblica Digitale si sviluppa su cinque principali linee di azione:

  1. attivare, supportare, rafforzare, valorizzare iniziative locali e nazionali per lo sviluppo delle competenze per la cittadinanza digitale nei territori e nelle scuole;
  2. fornire ai cittadini gli strumenti di auto-sviluppo delle competenze digitali, con la realizzazione di una palestra digitale, per la condivisione di materiali realizzati nelle diverse iniziative in quanto strumenti di supporto allo sviluppo delle competenze digitali (kit di auto-valutazione, ebook, corsi online, agenda iniziative ed eventi…);
  3. attivare, supportare, rafforzare, valorizzare iniziative locali e nazionali per skilling, upskilling e reskilling;
  4. comunicare l’importanza delle competenze digitali e della cultura digitale, anche con la realizzazione di azioni con la Rai;
  5. coordinare l’iniziativa, monitorare l’evoluzione del fenomeno e l’efficacia delle politiche di intervento, anche tramite la costituzione dell’osservatorio sulle competenze e il divario digitale.

Come si aderisce alla Repubblica Digitale

Ogni amministrazione, impresa o organizzazione, per far parte dell’alleanza di Repubblica Digitale, deve inviare la domanda di adesione al Manifesto, impegnandosi a realizzare entro i successivi dodici mesi almeno un’iniziativa relativa a:

  • alfabetizzazione digitale di base (sia in ambito scolastico che di istruzione agli adulti) e in generale al superamento del divario digitale culturale;
  • sviluppo di competenze digitali per il lavoro (nei cosiddetti percorsi di skilling, upskilling e reskilling);
  • educazione alle tecnologie emergenti e in generale alla diffusione della cultura digitale.

A che punto siamo?

Il progetto è interessante e se ne parlerà a ForumPa 2020 nel corso di tutta la settimana. La rubrica di apertura dell’inedita edizione on air di #ForumPa sarà dedicata ogni mattina a presentare nel dettaglio l’evoluzione della strategia della Repubblica Digitale.

I due conduttori, Annalisa Gramigna e Michele Melchionda, apriranno ogni giornata intervistando, dalle 9 alle 9.30, i responsabili di questa strategia e della sua attuazione:

  • il primo giorno (6/7) verrà presentata la Strategia Nazionale per le competenze digitali;
  • il secondo (7/7) si parlerà di istruzione e università;
  • il terzo giorno (8/7) il tema-chiave di questi mesi: lavoro, smart working;
  • il quarto giorno (9/7) si parlerà di competenze ICT;
  • il quinto e ultimo giorno (10/7) si chiuderà facendo un focus sulle competenze dei cittadini.

Tutto questo insieme a referenti del Dipartimento della Funzione Pubblica, dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro dell’Istruzione, con il Consigliere del Ministro dell’Università

>>Segui la diretta<<

Societing 4.0 a ForumPa 2020

Anche Societing 4.0 quest’anno sarà a ForumPa 2020. Il nostro Direttore Scientifico Alex Giordano sarà chiamato a dare un contributo all’interno del confronto che si terrà martedì 7 luglio sul tema dell’innovazione tecnologica delle imprese come occasioni di crescita per il Paese.

Il titolo dell’incontro è Le imprese come bene comune: misure e incentivi per orientare la capacità innovativa del Paese.

Anche questa riflessione è, in realtà, parte del macro discorso legato alla Repubblica Digitale non tanto perché afferisca direttamente al progetto di cui abbiamo raccontato sopra, quanto perché il tema delle competenze digitali e dell’alfabetizzazione delle imprese all’uso delle tecnologie è uno di quelli che impegna maggiormente Societing 4.0 anche attraverso le sue task force PIDMed e RuralHack.

Questo incontro sarà l’occasione per affrontare, in particolare, due temi:

  • il ruolo delle imprese nell’ecosistema sociale ed ambientale e, in particolare, il ruolo delle Pmi di certe realtà territoriali come attori sociali che compartecipano al welfare locale;
  • Le idee del nostro Programma di ricerca-azione sul modello di sviluppo mediterraneo e sull’innovazione digitale delle Pmi.

Le imprese come bene comune: misure e incentivi per orientare la capacità innovativa del Paese

Martedì 7 luglio dalle 11:15 a 12:45

>>Segui la diretta<<

 

https://innovazione.gov.it/it/repubblica-digitale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here