L’innovazione che ci aspettiamo dal sistema di conoscenza delle Università

In questi giorni, in queste settimane ci siamo ritrovati a condividere singole parole -e i loro significati- per ridar loro un senso nella situazione di sospensione dalla realtà in cui ci siamo trovati nostro malgrado. Una di queste parole-chiave è senz’altro innovazione: tecnologica, organizzativa, sociale, produttiva…

Questa settimana in diversi hanno puntato lo sguardo su uno degli attori-chiave della conoscenza: le Università.

Due considerazioni interessanti che emergono sono queste:

– lavorare sulla creazione di coordinamento tra le discipline ci può aiutare a governare la crisi e a produrre risposte più efficaci attraverso l’integrazione delle competenze. Ad esempio, la collaborazione scientifica tra medici, matematici e informatici sta fornendo conclusioni sempre più accurate sui benefici del distanziamento fisico, inoltre attraverso modelli più raffinati di monitoraggio della mobilità dei cittadini, promette di dare tempestive indicazioni su una eventuale ripresa del contagio e sulle conseguenti misure da adottare. Importante che l’impegno di tutti, quindi, si orienti verso un dialogo nuovo all’interno delle Università, anche per far nascere le professioni del futuro;

– questo momento di diffusa sperimentazione socio-tecnica ci permette di spingere in avanti la trasformazione digitale con tutti gli effetti sul lavoro, sullo studio, sulle relazioni… E, come dice il Rettore della Luiss, “la pandemia oltre a permetterci di apprezzare la virtuosità della virtualità ci offre l’opportunità di inventare una nuova organizzazione del lavoro e di progettare il futuro”. Ed è qui che si sottolinea il ruolo delle università proprio nell’esercizio di progettazione del futuro.

Non solo innovazione dunque, ma anche futuro. Ecco la grande aspettativa riposta in un sistema che deve mostrare ora di essere all’altezza del suo compito.

Lo staff di Societing4.0

Scarica la rassegna Societing-rassegna n66 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here