Ciao! Siamo Maddalena, Ilario, Fabiana e Anna e siamo dei pioneri.

Cavalcando l’onda del cambiamento che sta portando le aziende a integrarsi con una cultura digitale, aprendo nuovi orizzonti verso quella che viene definita come società delle reti, abbiamo inaugurato la prima magistrale in Digital Marketing Management alla IULM di Milano.

In due anni ci siamo formati come individui all’interno di un percorso di studi ampio e concreto, siamo cresciuti come classe piena di voglia di fare e ci siamo interfacciati al mondo aziendale grazie all’incontro diretto con i professionisti del settore, brand italiani e internazionali che ci hanno indicato le competenze e le abilità che un futuro esperto di comunicazione e marketing dovrà possedere per poter entrare in azienda.’

I temi che abbiamo approfondito nell’indirizzo spaziano dal social media marketing al mobile marketing; dalle ricerche di mercato basate sull’ascolto delle conversazioni in rete, al digital branding; dal viral-marketing alla creatività pubblicitaria.

Motivati soprattutto da una forte spinta del mercato verso la ricerca delle nuove figure del digitale nei più disparati ambiti: comunicazione, advertising, food & beverage, no profit, health & care, moda e servizi, ci siamo messi in gioco in vari progetti dando il buon esempio, aprendo e gestendo la pagina del nostro corso: @digitiulm www.facebook.com/digitIULM

Innovazione sociale, bisogno, cambiamento, profondità, ascolto, formazione, sono state le nostre parole chiave per fare la differenza in un contesto economico-politico-sociale in continua trasformazione.

Già nel 1999 quattro autori Rick Levine Cheap fincar 5mg , Christopher Locke, Doc Searls David Weinberger, stilando le 95 tesi del Cluetrain manifesto, avevano percepito le conseguenze date dalla trasformazione di cui la rete si faceva portatrice. Inutile dire quanto oggi stare al passo coi tempi e saper leggere e intervenire su questi meccanismi sia una necessità.

Grazie alla rete, i mercati diventano più informati, più intelligenti e più esigenti rispetto alle qualità che invece mancano nella maggior parte delle aziende

1)”I mercati sono conversazioni” – Cluetrain Manifesto.

Questo percorso di studi ci ha permesso non solo di acquisire gli strumenti adatti, trovare un metodo di lavoro ma ci ha aperto soprattutto la possibilità di confrontarci con delle prospettive nuove e coglierne il valore.

Un esempio pratico si riscontra nel corso di Alex Giordano con “Societing”. Primo corso attivato in ambito universitario.

Riprendendo il concetto di società delle reti, abbiamo costruito uno spazio collaborativo dove per la prima volta ci siamo confrontati con parole come condivisione, dono e una visione a 360 gradi del concetto di rete. Uno dei nostri primi lavori è stata la traduzione dell’e-book Share or Die nella versione italiana Condividi o muori dove la riflessione finale è stata alimentata dalle seguenti domande:

Cosa è cambiato nella nostra psicologia di condivisione?

E’ ancora il denaro l’unica valuta, o forse è ancora solo la più considerata?

Come il web e le varie tecnologie real-time e mobile possono continuare ad alimentare forme diverse di economia?

Quali sono gli spazi di opportunità per i manager ed i futuri imprenditori della condivisione nella società delle reti?

Come diventare un brand WE-Based?

Copertina_condividi_o_Muori

Dopo mesi di lavoro possiamo dire di essere molto soddisfatti del risultato.

Un’altra preziosa occasione di crescita ci è stata data dall’incontro con la dott.ssa Anna Cossetta con il libro ‘Il dono al tempo di Interneta’.

Il web nasce proprio grazie a questa logica di scambio libero e gratuito delle informazioni tra gli utenti, configurandosi come una forma autentica di dono. La rete diventa supporto stesso e provider di nuovi fenomeni di reciprocità

”Il cemento delle relazioni A? basato sulla libertà del dono: tempo, attenzione, cose concrete

Il dono ha creato un nuovo paradigma economico e sociale: il valore di legame, ovvero la capacità del bene e del servizio scambiato di instaurare una relazione tra gli individui; novità rispetto all’economia classica nella quale i beni venivano valutati in base al mero valore d’uso e di scambio. (Karl Polanyi)

In questo clima di condivisione abbiamo deciso di accogliere la nostra ospite con un pic-nic nel giardino dell’università per poi tornare al consueto lavoro in aula dove l’abbiamo intervistata in merito ai suoi lavori.

E allacciandoci al concetto di spazio condiviso non poteva mancare un incontro con un maker fatto e finito. Costantino Bongiorno, http://gamers.pe/order-lasunandsport/ giovane ingegnere e maker, A? venuto a trovarci concedendoci un’intervista basata sul saggio di Anderson Makers. Il ritorno dei produttoria, con tanto di dimostrazione pratica sul funzionamento di una stampante 3D.

Order bactrim antibiotic15355_466948343342471_1455608782_n

Sono questi i tasselli di una nuova visione d’insieme che pone al centro dell’attenzione la società come fonte di scambi basati non solo sul denaro, ma sulla creazione di relazioni e sulla condivisione di esperienze di vita. Così abbiamo imparato che il marketing vecchio stampo può lasciare spazio e integrarsi al Societing, per dar giustizia a questa complessità di volti e progettare, sviluppare, far crescere l’innovazione sociale.

Siamo quasi alla fine del nostro percorso, la sessione di Laurea A? appena iniziata ma molti di noi pioneri sono già alle prese con i primi lavori in azienda.

Non chiedeteci percentuali ma siamo tutti alle prese con i nostri stage, volenterosi e con la voglia di metterci in gioco con il bagaglio culturale che ci portiamo alle spalle.

A proposito di bagaglio culturale, i nostri colleghi del primo anno hanno realizzato questa web series dal nome un #professionistasa dove ci vengono raccontati, in modo molto divertente, i requisiti dei professionisti digitali del futuro.

Per tutte le info sulla magistrale in Digital Marketing Management, potete visitare il sito.

Federica, Gio, Maddalena e Carlotta ti racconteranno in 15 secondi il loro percorso di studi.

Per seguire le nostre attività questi sono i nostri contatti social:

Facebook:www.facebook.com/digitIULM

Twitter: @digitIULM

Ti aspettiamo!

Stay Tuned & digit us

Maddalena Vigliotti, Anna Strano, Fabiana Parisi, Ilario VallifuocoA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here