Essere hipster è l’ultima tendenza?

Forse sè, eppure il mito dell’hipster dura da almeno settant’anni, da quando venne coniato negli anni quaranta negli Stati Uniti per descrivere gli appassionati bianchi di bebop. Si trattava in genere di ragazzi bianchi della classe media, che emulavano lo stile di vita dei jazzisti afroamericania, spiega Tiziano Bonini (docente allo IULM di Milano e autore a Radio24) nel quinto Mito 2.0.

 

Buy keppra xr 500mg


Cannabis seeds uk sellerLe velleità ti aiutano a dormire quando i soldi sono troppi o troppo pochi e non sei davvero ricco, nè povero davvero, nel posto letto che non paghi per intero”, cantano i Cani in http://dahlbo.dk/?p=3151 Velleità nel 2011. L’hipster è da sempre una persona che coltiva sogni irrealizzabili, esagerati per il proprio talento o per il proprio status sociale.

“L‘hipster può essere un musicista jazz, ma raramente è un vero artista e quasi mai uno scrittore“, sentenziava la scrittrice Caroline Bird nel 1957. “Può guadagnarsi da vivere come piccolo criminale, come un hobo o un vagabondo, un precario del circo o un outsider del Greenwich Village, ma alcuni hipster hanno trovato brillante rifugio come comici televisivi o attori cinematografici (per esempio, l’ultimo James Dean, era un eroe hipster)“. Passarono gli anni del boom, passA? il tempo dei grafici pubblicitari alla Don Draper di Mad Men (“un hipster mancato” suggerisce Bonini), ma non svanirono gli hipster.

“La parola conosce una certa popolarità fino agli anni Settanta”, continua l’autore, “dopodichè cade nel dimenticatoio, surclassata dalla caduta del muro, dall’ascesa degli yuppies e della cocaina“. Torna alla fine degli anni Novanta, quando inizia a voler dire tutto e niente, e spesso non è un complimento. “L’anti-conformismo del bianco-negro americano, esistenzialista e nichilista, disilluso e borderline dell’hipster originale è stato completamente assorbito dalla società dei consumi e restituito slavato e senza vigore, sottoforma di filtro vintage Instagram“, scrive Bonini.

 

Scarica gratis il Mito dell’Hipster cliccando sul bottone qui in basso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome