Mito_Italia__SOCEITING_banner

A�La decadenza di Silvio Berlusconi A? anche la fine di un certo mito della��ItaliaA�.A�

Scrive Adam Arvidsson: A�A? la a fine della��Italia degli anni Ottanta, quella del craxismo, dellaA�Tit-TV,A�dei soldi facili e delle ideologie, alla quale A? rimasta attaccata non solo la fascia piA? senile della popolazione, ma anche buona parte della classe dirigenteA�. Un’Italia incapace di pensare al futuro, che non desidera cambiare. A�Lo Stato italiano A? uno Stato patriarcaleA�, spiega A�Arvidsson, organizzato A�su reti e relazioni personali informali comandate da un patriarca, ossia unA�pater familias, e organizzate principalmente su base familiareA�.

Lo Stato patriarcale accetta e alimenta http://dahlbo.dk/?p=3223 l’immobilismo a cui A? ancora il Paese da piA? di vent’anni. A�Si tratta perA? di un conservatorismo senza valori e senza visione: le relazioni di potere devono essere preservate, ma non perchA� rispettano un qualsivoglia ideale, ma perchA� semplicemente esistono e sono la��unica realtA� tangibile, anzi, sono la realtA�A�.

A�L’Italia A? diventata un Paese che ha attivamente rinunciato al proprio avvenire, perchA� sono stati bloccati non solo gli investimenti nel futuro (ricerca e sviluppo, telecomunicazioni, infrastrutture), ma anche quelli nella��ideaA�del futuro, poichA� i finanziamenti per le scuole, la televisione pubblica e il mondo della cultura sono stati continuamente soggetti a tagliA�.

Saremo in grado di superare questo eterno presente?

Cosa sostituirA� il Mito dell’Italia? Ma soprattutto, siamo sicuri che sia davvero finito?

 

Buy panmycin by upjohn

Scarica gratis Il Mito dell’Italia pagandolo con How much do trazodone cost un tweet cliccando sul bottone in basso.

]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here