All’Internet Festival 2012 di Pisa al termine di una tavola rotonda sulle Smart Cities ci siamo intrattenuti con Michele Vianello il presidente di Vega, il Parco scientifico tecnologico di Venezia,A�per farci raccontare del progetto Pandora un edificio intelligente da realizzarsi A�a Marghera e che dovrebbe sorgere, come da obiettivi, nel 2015. L’edificio avrA� uno spazio da 9000 metri cubi, strutturato su nove piani con sale conferenze, spazi di servizio, parcheggi e aree attrezzate. A�Il progetto A? ambizioso ed unico nel suo genereA�che ha alla base l’utilizzo di a�?tecnologie e innovazioni per buona parte giA� esistenti e assemblarle tra di loroa�?.

 

Un edificio intelligente per lavoratori nomadi

Pandora A? stato progettato come un organismo vivente, cioA? un edificio pensato per interagire con l’ambiente circostante avendo un bassissimo impatto ed essendo un analizzatore della qualitA� dell’ambiente in quanto saranno installati sensori che riveleranno la qualitA� della��aria di Marghera e il livello di aciditA� delle piogge. PandoraA�A? pensato come un edificio ideale per ospitare nomadic worker (cosA� come si definisce Vianello nell’intervista), ovvero la prossima generazione di lavoratori che non avranno bisogno di spazi particolarmente stimolanti, spesso condivisi, e connettivitA� per lavorare con le proprie piattaforme o attraverso ilA�cloud computing.

Il progetto Pandora prevede che l’edificio sia energeticamente autosufficiente in quanto A? previstaA�la��installazione di pannelli fotovoltaici tradizionali come copertura e una parete A�fotovoltaica semi-trasparente, con le celle inserite in un doppio vetro. Il fotovoltaico sarA� supportato da unA�impianto di trigenerazione aA�metano integrato con un impianto di geotermiaA� per far fronte al fabbisogno energetico complessivo rendendo l’edificio energeticamente autonomo.

Nella nostra intervista Michele Vianello ci parla anche del senso di investire nella banda larga anche nelle zone rurali del paeseA�A�esprimendo un suo punto di vista su ciA? che dovrebbe essere lo scenario futuro del nostro paese.

Qui la nostra video intervista.

Un progetto ambizioso e Cheap lady era 100mg futuristico che vedrA� Venezia come una cittA� all’avanguardia nel costruire edifici intelligenti sfruttando tutte le potenzialitA� delle nuove tecnologie.

Un’idea folle o l’ennesima dimostrazione che gli italiani hanno capacitA� innovative fuori dal comune?

A�

Michele Vianello – mini-bio

Direttore Generale presso VEGA Parco Scientifico e Tecnologico College essay help di Veneziaa

Luca de Biase lo definisce: a�?Vianello A? sempre oltre il presente. Mostra il paesaggio del futuroa�?a�?. In Comune a Venezia ha avuto deleghe al Bilancio e alla gestione del personale. In queste attivitA� ha innovato profondamente la struttura della��Ente pubblico ricorrendo a strumenti di I.T.. a�?Ha ideato i software gestionali che tuttora regolano i rapporti tra i cittadini e il Comune, nonchA� i gestionali organizzativi ispirandosi a filosofie WEB 2.0.a�?Ho trasformato la SocietA� Venis in operatore di I.C.T.. Ho ideato le politiche del Comune in materia di banda larga e connettivitA� WIFI. Tali politiche hanno consentito la��infrastrutturazione della CittA� di Venezia e di Mestre.a�? Ha ideato il portale a�?Cittadinanza digitalea�? per la��accesso gratuito ai cittadini alla rete WIFI.a�?a�?Dal 2009 sono il Direttore Generale del VEGA. Ha realizzato la��incubatore VEGA inCUBE.a�? Svolge attivitA� di formazione per Enti ed Associazionia�?Premi: a�?a�?I diritti dei cittadini in retea�?, http://davidgagnonblog.com/?p=4370 Forum PA 2009.A�

]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here