Mancano pochi giorni alla terza edizione della Societing Summer School e riprendiamo con la pubblicazione delle nostre interviste durante l’edizione del 2011.

Oggi vi proponiamo l’intervento di Jaromill Rojo esponente del mondo haker, programmatore di software libero e media artist, rilasciatoci alla visita ai templi di Velia.

Il media artist A? stato uno dei partecipanti alla Summer School “New Media. New Mediterranean” durante la quale ha apportato il suo contributo come esponente della cultura digitale. Il suo pensiero risulta chiaro sin da subito come in controtendenza rispetto ai relatori che si sono avvicendati durante i primi giorni della Summer School.

Se si A? intravisto come i media digitali possano essere una risorsa importante per l’emancipazione politica di un popolo Jaromil rifiuta il determinismo tecnologico prodotto della comunicazione mainstrem, intravedendo grossi problemi legati alla libertA� delle comunicazioni on-line. La sua visione dei social media A? quella di media fortemente centralizzati sottoposti ad un controllo continuo delle grandi corporation e dei governi che si distacca fortemente dalle aspettative e dalle potenzialitA� democratiche che offre internet. La necessitA� A? quella di decentralizzare mettendo al centro gli utenti e non i servizi.

Jaromil si sofferma sul concetto di Nativo Digitale e le sue implicazioni politiche che puA? avere nell’organizzazione futura della societA� mondiale. Nel mondo haker da tempo si intravede la potenzialitA� di internet nel poter mettere in relazione biunivoca qualsiasi utente, e con loro qualsiasi aggregato umano, sia esso una cittA� o una nazione.

Viene qui a formarsi una nuova forma di produzione del valore generata dagli scambi continui tra gli utenti motore di diverse forme Cialis online bestellen lastschrift di innovazione sempre piA? decentralizzate e autogenerate.

Jaromil si focalizza infine nel controverso tema del copyright nelle produzioni digitali sollevando critiche sul concetto di proprietA� intellettuale che storicamente ha rallentato i processi di innovazione. Il libero accesso alle informazioni e il basso costo delle produzioni digitali creano nuovi mercati in cui qualsiasi utente puA? esprimersi che si scontrano con lo schema legislativo vigente che appare come un limite strutturale.

Una criticitA� questa che fa comprendere come il sistema legislativo http://mttaborsoap.com/?p=13680 sia inadatto a regolamentare questi processi in quanto pensati per le classiche produzioni mainstream.

Secondo l’autore bisogna studiare questi processi e vederli non come una minaccia ma come una risorsa.

In basso potete visualizzare il video integrale del suo intervento:

Un approfondimento dei temi proposti potete trovarli nei Quaderni del SocietingA�scaricabili gratis pagandoli con un tweet qui in basso.

Vi ricordiamo che tra pochi giorni inizierA� la Terza Edizione della Societing Summer School.

Mancano ancora Order cialis over the counter pochi giorni per partecipare.

Affrettatevi!

]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome