Oggi vi proponiamo la quarta parte delle interviste dei Quaderni del Societing.

Il video che segue A? relativo alla seconda parte dell’intervista fatta al filosofo Massimo Cacciari. L’accademico si concentra sulla potenzialitA� che le nuove generazioni hanno con gli strumenti digitali confrontandoli con l’incapacitA� delle “vecchie” generazioni di utilizzarli per innescare rivolte a scopo politico. Questa prospettiva non A? solo ad appannaggio dei giovani che hanno dato vita alla cosiddetta “Primavera Araba” ma anche ai giovani Europei degli stati che vivono un momento di crisi profonda, sia economica che politica. Cacciari si augura che le forme di autorganizzazione generate dagli strumenti informatici possano aggregare una massa critica adeguata per passare da “una fase dell’indignazione” ad una fase di autorganizzazione” senza le derive violente dei paesi arabi. Per far si che ciA? avvenga attraverso questi strumenti di organizzazione devono circolare idee concrete e progetti strutturati ma il tutto deve essere contornato da sogni, aspirazioni, fantasie che servono possano servire da volano per innescare un cambiamento radicale della situazione attuale.

Questa intervista ben si inserisce nelle lezioni fatte durante la quarta giornata della Societing Summer School “New Media. New Mediterranean” in cui ci si A? soffermati sul ruolo che i nuovi media possono avere nello sviluppo di movimenti politici. Ci hanno aiutato in questo percorso il ricercatore dell’UniversitA� IULM di Milano Tiziano Bonini e il sociologo del Centro Studi Etnografia Digitale Bertram Niessen.

Il primo ha messo in relazione la velocitA� degli strumenti di comunicazione con i moti rivoluzionari scoppiati nel passato, dalla movimento protestante fino al movimento No Global di Seattle.

Qui in basso trovate la sua presentazione http://mttaborsoap.com/?p=13722 durante la lezione.

Buy midamor uses

Bertram Niessen invece ha esposto alcuni risultati dei suoi studi focalizzati su quali possano essere le modalitA� in cui i social media sono utilizzati per generare un impatto politico sostanziale, giungendo alla conclusione che un cambiamento positivo apportato dai nuovi media si puA? generare in particolari contesti sociali e questo non puA? essere applicato a qualsiasi paese.

Un approfondimento dei temi trattati dai due studiosi potete trovarlo Purchase lady era review nei Quaderni del Societing che potete scaricare gratis pagandoli con un tweet qui in basso.

Vi ricordiamo che tra poche settimane ci sarA� la Terza Edizione della Societing Summer School. Quest’anno si svilupperA� su tre percorsi differenti che viaggeranno parallelamente e, occasionalmente, si incontreranno.

Da non perdere!

]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here