Cheap shatavari uses

Pascal Finette, direttore del gruppo Open Innovation di Mozilla e WebFwd,A� sostiene, in un suo articolo per Co.Exist,A�che ci sono cinque buone lezioni che l’open innovation puA? insegnare per risolvere diversi problemi.

Nel Libro Bianco dell’Innovazione Sociale, si legge che A�l’open innovation A? il metodo per mettere insieme le idee delle persone e si sviluppa in una serie di principi quali la collaborazione, la condivisione, la decentralizzazione, la trasperenza dei processi e la pluralitA� dei partecipanti. Henry Chesbrough usA? per la prima volta questo termine per descrivere un nuovo modello di sviluppo A�della produzione basato sulla libera circolazione delle informazioni e delle idee attraverso differenti dipartimenti ed organizzazioni.A�

Essere openA�significa fondamentalmente cambiare le regole del gioco. Bisogna essere consapevoli del fatto che le aziende, per sopravvivere nel mondo in cui ci stiamo avviando, devono ritrovarsi con i consumatori fianco a fianco nel processo creativo, perchA? non possono contare su di un risultato soddisfacente che derivi esclusivamente dall’innovazione interna. Due casi A�esemplariA�di open innovation sono Mozilla e Firefox, usati oggi da un quarto della popolazione del web, grazie ai quali si A? colmato molto del gap innovativo dal 2000 ad oggi.

L’idea di base A? semplice: anzichA� seguire ‘l’inventore da garage’, che risulta il piA? delle volte fallimentare in quanto generalmente la trovata A? frutto di un caso o di un errore, si puA? invitare la comunitA� a prendere parte al processo innovativo, in una sorta di brainstorming. Questo puA? aiutare in due modi:

  • si dispone di un intero pool con diverse skill;
  • si possono avere diversi punti di partenza coi quali giungere ad una soluzione.

Bisogna perA? poi essere bravi a trasportare le innovazioni derivanti dall’apertura nel business.

Ecco cinque consigli che aiuteranno la comunitA� a prendere parte al processo creativo nel migliore dei modi.

1. Il prodotto deve essere qualitativamente superiore

Se il prodotto non possiede un valore intrinseco, non sarA� interesse di nessuno contribuire al processo creativo o collaborare per migliorarlo. Deve essere ampiamente superiore: esistono molti prodotti simili, le persone spendono tempo ed energia per qualcosa per cui valga la pena spenderli e per qualcosa che cambierA� il mondo.

2. Delegare molte decisioni

Bisogna lasciare andare. Bisogna lasciare che sia la comunitA� a prendere determinate decisioni. Non c’A? spazio per il micro-management, piuttosto bisogna procedere per meritocrazia.

3. La chiave A? comunicare

La comunicazione deve essere completa: la comunitA� deve avere il disegno intero del progetto per poter operare. Questo significa che tutta la comunicazione deve essere aperta di default.

http://echelonmusicpress.com/2018/02/12/does-effexor-xr-have-a-generic/ 4. Semplificare

Deve essere molto semplice per la comunitA� entrare in contatto con l’azienda per far si che i membri possano apportare il loro aiuto.

5. Le comunitA� non sono mercati: i loro membri sono cittadini

E’ fondamentale che i membri della comunitA� vengano trattati da cittadini: bisogna invitarli ed essere corretti nei loro confronti per acquisire autorevolezza.

 

Per Finette, non c’A? dubbio che il futuro appartenga a coloro che adottano l’open innovation.A�

Voi cosa ne pensate? Siete http://www.myworldtourclub.com/archives/24727 d’accordo?A�

]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here