http://kinematicsrrr.com.mx/?p=7957

http://www.myworldtourclub.com/archives/24731

In Olanda A? stata lanciata una campagna di crowdfundingA�per la costruzione di un ponte pedonale, chiedendo ai cittadini di contribuire per l’acquisto di tavole di legno per la sua costruzione.

In un periodo di difficoltA� economica per le istituzioni i lavori pubblici gravano pesantemente sui bilanci locali e le amministrazioni spesso non sono in grado di trovare i fondi da investire in infrastrutture a basso impatto. A Rotterdam perA? hanno avuto l’idea di chiedere ai cittadini un piccolo sforzo per finanziare un’opera pubblica.

La cittA� di Rotterdam in questo periodo, fino ad agosto ospita la quinta International Architecture Biennale Rotterdam ( Nasonex price cvs IABR) fino ad agosto, e la sua esposizione principaleA� A? intitolata “Making City“, con un focus sulla nuovi modi intelligenti per rendere le cittA� piA? vivibili. Lanciato recentemente dalla IABR e dallo studio di architetti ZUS, il progetto “I Make Rotterdam” si concentra sulla zona che si estende da Rotterdam Central District a Pompenburg e Hofbogen. L’area intorno alla Hofplein era il centro vivo della cittA�, ma ora A? dominata da grandi facciate dei grattacieli e dal traffico spiega il progetto. La sfida A? quella di utilizzare mezzi non convenzionali per animare l’area rapidamente con la creazione di collegamenti pedonali e rafforzare i programmi esistenti.

Di conseguenza, un ponte pedonale in legno soprannominato il Luchtsingel si estenderA� per 350 metri e necessita 17.000 tavole di legno per la sua costruzione. I cittadini sono invitati a aiutare a finanziare lo sforzo con donazioni di qualsiasi importo traA� 25a�� per una tavola e 1.250 euro per una sezione dell’intero ponte – a prescindere dalle dimensioni del loro acquisto, possono inscrivere le tavole finanziate con il proprio nome o qualsiasi altro testo a loro scelta. La cosa piA? interessante A? che la lunghezza del ponte dipenderA� dal numero di assi acquistate. Con oltre 1.000 partecipanti fino ad oggi, finora A? stato costruito circa il 17% del ponte.

Abbiamo visto un sacco di iniziativa di crowdfunded nel corso degli anni, ma l’unicitA� di I Make Rotterdam A? quella di essere un’iniziativa civicaA� per chiedere ai cittadini di investire i loro soldi nel quartiere in cui vivono.A�

Nell’italia degli appalti e delle grandi opere mai terminate questo potrebbe essere un modello da emulare?

]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here