Carlo Ratti a Milano il 18 aprile 2012: come segnalato nel post di qualche giorno fa, Meet The Media Guru ospiterA� l’evento nella Mediateca di Santa Teresa per discutere insieme all’architetto (e ingegnere) delle Smart Cities.A�

Ratti A? impegnato, con i suoi studi al SENSEable City Lab del MIT di Boston di cui A? direttore, nella mappatura delle cittA�, convinto che questo metodo possa aiutare a progettare – o a ridisegnare – in maniera intelligente e sostenibile la geografia delle cittA�. L’obiettivo principale del centro di Boston A? quello di A�investigare e anticipare i mutamenti indotti dalle tecnologie digitali nella vita delle persone e le loro implicazioni su scala urbana.A�A�

 

A�A�In un certo senso,A� spiega Ratti in unaA�conference per Ted Tv, A�A? come se bit e atomi si stessero ricombinando: come se il digitale e il mondo fisico si stessero sposando e in questo processo ci sono delle cose molto interessante che possiamo fare per capire meglio le cittA�.A�A�

 

Purchase colospa retard

A�

Da una riflessione di http://xn--o9j0bk5t7e2a3h.net/?p=5425 Luca de BiaseA�sul suo blog, A�La sopravvivenza dipende dall’intelligenza con la quale ci sapremo coordinare e adattare al cambiamento.A� Per questo, oggi piA? che mai, sembra indispensabile soffermarsi sulla pianificazione smart del tessuto urbano, diventato oramai piattaforma e trampolino per qualsiasi tipo di attivitA� -sociale e non- degli individui.

Anche le istituzioni si stanno muovendo verso questa auspicabile nuova concezione cittadina: da un annuncio del ministro dell’istruzione Francesco Profumo, il governo sarebbe pronto ad investire fino ad un milione di euro per il progetto “Smart City & Communities.” Secondo Profumo infatti, lo stato di crisi in cui il Paese versa A? un ottimo punto di partenza per investire in tecnologia e innovazione.

http://indexgraf2.com/?p=35884

Il Centro Studi Etnografia Digitale parteciperA� al Tweetstorming di mercoledA� dalle 19.30, in concomitanza con la diretta streaming dell’evento di Meet The Media Guru. Quello che chiediamo a tutti voi A? di partecipare all’evento e laddove non possiate essere presenti fisicamente, potete sempre apporrete il vostro contributo via Twitter: l’hashtag da utilizzare A? #MMGRATTI.

In ogni caso, potete lasciare le vostre domande, opinioni, proposte o perplessitA� anche nei commenti al post: il Centro Studi Etnografia DigitaleA�sarA� ben lieto di portarle direttamente a Ratti.

]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here