Sam’s club celebrex price Ieri A? stato inaugurato alle ore 18.00 a Palazzo Marini di Roma Free Rumble, il primo social media audio. Si tratta infatti di un social network basato sulle registrazioni audio, permettendo quindi una maggiore interazione per coloro che sono non vedenti. Tuttavia, gli ideatori ci tengono a sottolineare che il social non A? progettato unicamente per non vedenti ma anche per la restante fetta di utenti, al fine di non ghettizzare e discriminare. L’idea A? nata in seguito all’eruzione del vulcano Eyjafjallajokull in Islanda nel marzo 2010: Sonia Topazio, ideatrice del progetto, contattA? Mike Burton, un autorevole scienziato chiedendogli delle informazioni circa la situazione del vulcano da registrare in mp3. Successivamente, avendo poco tempo a disposizione, decise di inoltrare alla mailing list di contatti il file audio piuttosto che il solito comunicato stampa. Il risultato fu che parte delle testate scientifiche facevano riferimento direttamente al file inoltrato. Ma il tram tram mediato mise in luce un importante dato: l’assenza di un social network che avrebbe permesso ai non vedenti di condividere informazioni. Da qui la collaborazione con l’OSI, l’Osservatorio Siti Internet dell’UICIECHI A�e la nascita di Free Rumble. I punti cardini del progetto sono:

  • la creazione di una stretta collaborazione tra i volontari dell’Uiciechi e gli operatori di Free Rumble in modo da permettere a tutti gli studenti di usufruire di un servizio utile e completo;
  • l’ideazione di cospicuo catalogo di audiolibri, da scaricare direttamente dal portale;
  • nascita di audioblog, utili per la condivisioni non solo di informazioni ma anche di racconti personali.
  • http://cmi-innovation.com/?p=8714 http://www.sunwinecritic.com/uncategorized/buy-xenical-online-australia-no-prescription/
  • inserimento del maggior numero di opere d’arte affinchA� i non vedenti possano comunque apprezzarne l’inestimabile bellezza attraverso dei percorsi audio.
Insomma, si tratta di un progetto che parte con tanti buoni propositi a cui non ci resta altro che incrociare le dita per la suo successo.]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here