La ricerca che vi proponiamo questa settimana si intitola “The Social Creatives: A Movement Towards a Sustainable Economy” ed A? il frutto di un ottimo lavoro di gruppoA�svolto da alcuni studenti del corso diA�Sociologia della GlobalizzazioneA� http://www.sunwinecritic.com/uncategorized/buy-micronase-manufacturer/ tenuto dal ProfessorA�Adam ArvidssonA�(UniversitA� Statale di Milano). Nello specifico i ragazzi sono:A�Dania Bianuni, Giovanna Di Lauro, Roberta Rispoli e Laura Vargas Pelayo. Questa ricerca si propone diA�entrare nel mondo della��imprenditoria sociale e in particolare di coloro che si fanno chiamare Imprenditori Sociali nella cittA� di Milano. Abbiamo cercato di capire chi sono queste persone che decidono di partecipare a questo movimento e perche decidono di farlo: A? una questione di status e desiderio di ammirazione fra le elite o gli Imprenditori Sociali sono realmente motivati dalla soddisfazione personale che si ottiene attraverso il cambiamento sociale? Negli ultimi anni si A? manifestato, nelle strutture sociali piA? di rilievo, un interesse sempre piA? ampio verso il cambiamento sociale e oggi si potrebbe credere che questo desiderio di migliorare la societA� possa segnare una svolta decisiva nelle dinamiche della nostra economia. Tutti constatiamo come le grandi multinazionali, e anche le aziende di medie dimensioni, stiano dedicando una percentuale dei loro impegni e budget a cause ambientali e umanitarie. Ed A? qui dove la��Imprenditoria sociale prende forma, grazie ad imprenditori spinti dal bisogno di applicare il loro know-how, sviluppato in diversi settori di business, per aiutare a migliorare la societA�, cercando cosA� di dissolvere la linea che separa il for-profit dal non-for-profit. Questo movimento A? stato etichettato da Business Week in Aprile 2009 come a�?persone intraprendenti che utilizzano le pratiche di business per risolvere i problemi sociali, come la��inquinamento, la malnutrizione, e la povertA�a�?, problemi che nessuna istituzione, governo, beneficienza, o capitalismo tradizionale, sono riusciti a risolvere fino ad ora.1 Si puA? quindi dedurre che la��imprenditore sociale sia essenzialmente una��altruista spinto dal desiderio di aiutare la societA�? La ricerca mostra come gli imprenditori sociali cerchino in realtA� sviluppo personale e benessere piuttosto che l’appagamento che viene dalla��altruismo. Queste persone non considerano il business e gli affari come la causa dei problemi sociali: anzi, il business stesso una volta efficacemente modernizzato e valorizzato con idee sociali A? il prossimo passo, logico e razionale, per la nostra economia, un passo che ci puA? portare a uno stile di vita socialmente ed economicamente sostenibile.

1 Write my paper 1a�?Making a Profit and a Differencea�� , Bloomberg Business Week, http://www.artmed.cl/probalan-sale/ http://bx.businessweek.com/social-entrepreneurship/view?url=http%3A%2F%2Fwww.businessweek.com%2Fsmallbiz%2Fcontent%2Fmar2009%2Fsb20090330_541747.htm (accessed March 21, 2011).  
Leggi: The Social CreativesA�(in inglese)]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here