La��editoria A? davvero in crisi? Le piattaforme digitali rappresentano una minaccia concreta per questo campo oppure possono rimetterlo in sesto? Gli addetti ai lavori, ma anche i comuni mortali, si sentono immersi in un caotico coacervo di ottimismo, timori, e confusione totale per quanto concerne il futuro della parola stampata. Tante le innovazioni nel settore, tante le possibili direzioni che possono essere intraprese. Il 2011 non ha neanche fatto tempo ad iniziare cheA� abbiamo visto giA� un mese fitto di novitA�. Per cominciare Amazon http://stilo24.com/2018/02/15/benfotiamine-sale/ ha finalmente presentato il format di cui tanto si era parlato: Kindle Singles. Questo format rappresenta una spinta salvifica al giornalismo in quanto perme agli autori di pubblicare le proprie opere di saggistica online e di venderle per un prezzo che varia da 1 a 5 dollari. TED (Technology, Entertainment, Design), organizzazione no profit statunitense che ha come obiettivo la condivisione di quelle idee a�?che meritano di essere diffusea�?, ha lanciato TEDbooks, una collana di brevi opere progettate per la distribuzione digitale. I libri sono infatti disponibili sulle applicazioni Kindle e Kindle Reader. Per 2,99 $ ciascuno. Seth Godin, imprenditore statunitense, ha ufficialmente inaugurato il suo http://www.donafoodsvietnam.com/donafoodsvietnam.com/getting-propecia-without-prescription/ Domino Project, in partnership con, udite udite, Amazon. Il progetto, dai tratti estremamente virali, rappresenta un tentativo di reinventare il mestiere della��editore, di rinnovare il significato della produzione di proprietA� intellettuali, di instaurare una connessione diretta con i lettori, il tutto in chiave low-cost. Kristin Butler, ha pubblicato il primo estratto di Dead SULs, una rivisitazione in chiave moderna de Le Anime Morte di Gogol, che va ad indagare il concetto di identitA� nella��era di Google e dei vari Social Network. Il lavoro rappresenta anche un singolare esperimento di auto-pubblicazione digitale alimentato da un processo di scrittura opern-source. Ha fatto la sua apparizione anche Atavist, presentando una piattaforma rivoluzionaria per il giornalismo, in collaborazione con molti dispositivi e-reader, tra cui ovviamente Kindle. Tyler Cowen, economista statunitense ed editorialista economico per il New York Times, ha annunciato che pubblicherA� il suo nuovo, attesissimo libro The Great Stagnation: How America Ate All The Low-Hanging Fruit of Modern History, Got Sick and Will (Eventually) Feel Better, solo ed esclusivamente su Kindle. Si tratta di una mossa strategica che deriva da una semplice constatazione: la��industria del libro tradizionale sembra ormai mancare di tempestivitA�, sembra non riuscire ad adeguarsi ad un contesto culturale ad alta velocitA�. I lunghi cicli di produzione infatti vanno ad intaccare la genuina attualitA� di alcuni libri che, quando raggiungono finalmente le librerie, appaiono purtroppo ormai datati. Frank Chimero Claritin over the counter dose , creativo di straordinario talento, ha scelto di finanziare il suo nuovo libro, The Shape of Design, attraverso Kickstarter, una piattaforma pensata con lo scopo di cercare finanziamenti per i propri progetti. Amazon con le vendite di e-book ha superato per la prima volta quelle dei tascabili, e questa A? davvero una svolta epocale nel campo della��editoria. Il mondo della scrittura non A? affatto agonizzante, ma anzi vive oggi il suo grande trionfo, proprio grazie ad alla��avvento delle piattaforme digitali. Di tutto questo si A? discusso settimana scorsa a Milano, in occasione di IF BOOK THEN, il primo workshop internazionale dedicato al futuro della��editoria nella��era digitale. La questione A? dunque abbandonare qualsiasi tono apocalittico e cogliere le potenzialitA� che questa rivoluzione puA? offrire.]]>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here