Miti 2.0

  • Sumo

Quando fu pubblicato mezzo secolo fa, “I miti d’oggi” di Roland Barthes aprì la strada all’analisi critica della cultura popolare (seguivano poi Eco, e la Scuola dei Cultural Studies di Birmingham). Il libro mostrava come i luoghi comuni fossero anche strumenti di potere, presentando delle figure di pensiero come dei fatti naturali, che non ammettevano critica o discussione.

Pensiamo che sia il momento di rispolverare il progetto di Barthes, andando a vedere cosa si nasconde dietro i luoghi comuni di oggi: i Giovani, lo Spread, la Creatività e il Web 2.0.

Qui su Societing pubblicheremo un mito ogni mese.

 

mito_giovani  

Il Mito dei Giovani

di Adam Arviddson

 

     
Donna_Emancipata_DonnaModerna_societing  

 Il Mito della Donna Emancipata

di Carolina Bandinelli

 

     
MitoLondra-gandini_societng  

Il Mito di Londra

di Alessandro Gandini

 

   

 

Mito_Italia__SOCEITING_banner  

Il Mito dell’Italia

di Adam Arvidsson

 

     
MITO-HIPSTER_BANNER  

Il Mito dell’Hipster

di Tiziano Bonini

 

      
MITO-cretivita_BANNER  

Il Mito della Creatività

di Bertram Niessen

 

     

}