La Scuola del Tubo: una rete di conoscenza

1
38

Alzi la mano chi non abbia mai chiesto al compagno di classe secchione A�“Potresti spiegarmi questo esercizio?” oppure ” Oggi viene a casa mia che facciamo la versione di latino insieme?”. Nella maggioranza dei casi si spendeva il pomeriggio davanti ai videogiochi, proprio perchA� il secchione era abbastanza sfigatello da non avere tanti amici e da approfittarne della vostra “venuta”. Si ritornava a casa quindi contenti della sfida alla Play Station, ma con i dubbi sulla matematica ancora a bollire in pentola. La Scuola del Tubo sarebbe stata un’ottima alternativa.

Si tratta di un progetto nato per il concorso Next Up indetto da Youtube lo scorso maggio: i partecipanti provenienti da Germania, Inghilterra, Italia, Spagna, Francia e Paesi Bassi dovevano promuovere il loro progetto tramite un video di al massimo tre minuti. I primi 25 selezionati avrebbero vinto 20000a�� da spendere nella realizzazione del progetto promosso e la partecipazione ad un seminario di 4 giorni a Londra condotto da esperti di Social Media.

Marika, giovane studentessa di ingegneria e con la passione per la matematica, ha ben pensato di ideare la Scuola del tubo, una raccolta di video che permettessero a tutti gli utenti di riscoprire le varie materie attraverso spiegazioni esilaranti e divertenti tenuti da altri utenti “cultori della materia” http://cmi-innovation.com/?p=8690 . Marika infatti sostiene:

Credo che in futuro l’istruzione cambierA� tantissimo, il web si sta giA� movimentando con piattaforme e-learning: molte delle universitA� piA? prestigiose a livello mondiale stanno creando canali su Youtube per trasmettere la conoscenza. Dal canto mio, credo che sarebbe bello se ognuno di noi si rendesse conto che non ha solamente da imparare, ma anche da insegnare qualcosa. Se guardiamo a Wikipedia, ad esempio, ci accorgiamo che A? un circuito costruito dagli utenti: sono loro ad aver reso possibile il progetto; ciA? dimostra che se ognuno di noi condividesse anche un piccolo tassello della propria conoscenza, ne saremmo tutti piA? arricchiti.”

 

Order dipyridamole side

La sua idea A? stata ben accolta tanto da aver avuto l’appoggio di altri utenti come il FilosofoJoe http://woodandwinds.nl/nl/?p=21641 , Laura in Fisica e Arte Diem. La scuola del tubo tuttavia al termine del concorso non A? rientrata tra i 25 finalisti ma il numero di click lievita di giorno in giorno, cosA� come il numero dei canali Youtube che chiedono di partecipare all’iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here