Appuntamento a Calvanico con FAQ: A Pleasure Summer School

1
184

Calvanico (SA), 22-24 giugno 2018

La scuola del piacere, sul piacere. Un progetto collettivo per sperimentare l’erotismo sociale.

Una provocazione, un gioco, una cosa molto seria.

La ricerca del piacere può essere edonistica e distruttiva, così come radicalmente politica e trasformativa. Come le piattaforme di dating online stanno cambiando le relazioni sessuali ed emotive? Come l’attrazione fatale delle interfacce influisce sull’intensità e sulla qualità delle relazioni private e pubbliche? Fino a che punto la nostra generazione e quelle che verranno possono reagire alla precarietà del lavoro attraverso percorsi di vita/lavoro corrispondenti a desideri individuali e collettivi?

Queste le prime FAQ a cui proveremo a rispondere nella tre giorni che sarà una collezione di concetti, esperienze, docenze che si alterneranno ad un ritmo serrato, giorno e notte attraverso un raduno, un formato che è un melting pot di una dimensione comunitaria e di residenza.

Le mattinate saranno dedicate alla parte accademica, i pomeriggi a laboratori esperienziali: sperimenteremo come la tecnologia connette i corpi, mapperemo il porno più interessante del web, realizzeremo gli uni sugli altri calchi commestibili che poi mangeremo gli uni con gli altri. Le serate dense di racconti, rituali, reading notturni, loveline, djset.

Il presupposto da cui siamo partiti per elaborarlo è che l’erotismo sia tra le risorse più importanti e meno verbalizzate dalle comunità. Vogliamo scovarlo dove non è nominato, vogliamo imparare come si produce riproduce lì dove è valorizzato, vogliamo raccontarlo a chi non pensa che sia un tassello fondamentale dentro la necessità di stare e fare insieme, di ripensare le organizzazioni, le relazioni e i rapporti di produzione, gli stili di vita, la politica. E vogliamo mettere questo tema sul piatto soprattutto mentre sembra che il mondo vada esattamente nella direzione opposta.

L’abbiamo chiamata Summer School per due ragioni: la seconda è la ricorrenza in cui l’abbiamo fissata, il solstizio d’estate, la prima è il tributo a un’esperienza speciale che ha segnato, per ragioni diverse, la formazione di entrambi. Ci riferiamo alla Societing 4.0 Summer School – compagna di viaggio anche di questa avventura. Nata nel 2009 sotto la direzione di Adam Arvidsson e Alex Giordano, quella scuola ha promosso una forma di apprendimento ibrida che coniugasse il contributo di esperti e studiosi a quello generato dall’intelligenza collettiva per appropriarsi delle questioni più urgenti nelle nostre società: blockchain, rivoluzione dei social media, biohacking, pratiche collaborative. Con una particolare tensione ad analizzare e promuovere una declinazione mediterranea dell’innovazione dei processi sociali.

Noi, dunque, torniamo consapevolmente a Sud per cercare risposte semplici a fenomeni complessi. E torniamo a cercarle nell’iperlocale come se “il piccolo’” fosse un ritorno, un appuntamento necessario per chi come noi, nello spirito del tempo, viaggia ed è cittadino globale.

Questa è la nostra chiamata, un momento per studiare, pianificare e praticare i nostri progetti speciali nel cassetto contando su una comunità che si incontra intorno a queste domande.

 

Programma FAQ – A Pleasure Summer School

Venerdì, 22 giugno

10.00-10.30_Introduzione e presentazione della Summer School

11.00-13.00_ ‘’L’eros ai tempi di Tinder’’, Carolina Bandinelli

13.00-15.00_ Pranzo, si sta insieme

15.00-18.00_ LAB a cura di Kedy e Anna Cellamare – NAKEDNomade, Food, design e erotismo

18.30-20.00_ Dj set a cura di Dino Lupelli, Linecheck

20.00 in poi_ Cena, si sta insieme + Social Theory Night + LAB mapping porn (a cura dell’organizzazione)

Sabato, 23 giugno

10.00-11.30_ Angelica Villa ‘’La dimensione pubblica del piacere. Le politiche della Felicità’’

11.30-13.00_Adam Arvidsson ‘’ Quanto vale il piacere? Una prospettiva socio-economica al consumo del piacere’’

13.00-19.00_Attività pomeridiane al mare, pratica del piacere.

20.00-21.00_ Cena, si sta insieme

21.00-22.00_Raffaele Mauro_ ‘’D’Annunzio Accelerazionista’’

22.00-23.00_Elena Contenta Patacchini_Reading ‘’About a pleasure’’

22.30 in poi_Notte della Festa di San Giovanni (Music, Ipericum, Rituals)

Domenica, 24 giugno

10.00-13.00_Alberto Cossu e Alessandro Gandini “Coworking, nomadismo digitale e startup: le nuove forme del lavoro tra piacere, estrazione e produzione di valore’’

13.00-15.00_Pranzo, si sta insieme

15.00 in poi_ LAB a cura di Rosanna Prevete ‘’Reti sociali e piacere: come e quando’’

 

Organizzazione
Pernottamento e pasti a cura della Residenza Rurale Incartata Dalla cena di mercoledì 22 giugno al pranzo di domenica 24 giugno

A chi è rivolto
A studenti, ricercatori, artisti, attivisti, progettisti e a chiunque abbia voglia di unirsi.

Per info e iscrizioni entro il 9 GIUGNO 2018
Qui il link per iscriversi: http://bit.ly/PleasureSchoolEB
📩 scriveteci a organizzazione.pleasureschool@gmail.com

 

Costi
Il costo tutto incluso è di 200 euro. L’alloggio è in tenda (non fornita) negli spazi attigui alla residenza con l’utilizzo di spazi comuni e servizi igienici. Alla quota va aggiunta una maggiorazione pari a Euro 20 a notte qualora si preferisse dormire in un b&b nelle adiacenze della sede della Summer School (nel raggio di 500 metri).

Dove

La Residenza Rurale Incartata si trova a Calvanico in provincia di Salerno, agriturismo nel cuore del Parco Regionale dei Monti Picentini a soli 4 km dall’uscita autostradale del raccordo Autostradale SA-AV e dell’autostrada A30 Caserta Roma. L’uscita da prendere è FISCIANO UNIVERSITA’. Da qui proseguire verso Calvanico seguendo le indicazioni.Salendo verso Calvanico la prima cosa che troverete di fronte è una grande Chiesa Bianca. A questo punto aggirare la Chiesa e continuare a salire a sinistra tenendo la chiesa alle spalle. Dopo 300 metri in salita, troverete un gruppo di villette, appena superate le stesse in curva sulla sinistra troverete una stradina al cui ingresso c’è una tabella di legno con la scritta Incartata. Prendete la stradina, 100 metri e sarete arrivati!

Se viaggiate in treno, potete raggiungere la Residenza Rurale l’Incartata dalla stazione AV di Salerno. Dalla stazione prendere il bus n. 10 fino a Baronissi, e da Baronissi la linea 23 fino a Calvanico. (durata tragitto, 1h circa. Per raggiungere la sede della Summer School dall’aeroporto internazionale Napoli Capodichino la soluzione e raggiungere la stazione di Salerno AV dalla stazione di Napoli Centrale (il collegamento Napoli Aeroporto – Napoli Stazione Centrale e garantito da Alibus – 15 minuti)

Chi avesse problemi a raggiungerci con mezzi propri ce lo comunichi, troveremo insieme una soluzione per portarvi a destinazione!

Chi siamo

Rosanna Prevete
Sannita, anno 1983. Si trasferisce a Roma per gli studi in Scienze Politiche e Scienze per la Cooperazione allo Sviluppo. Intanto fa politica e lavora con organizzazioni che si occupano di musica e culture indipendenti. Dopo alcuni periodi di viaggio si trasferisce a Milano dove si specializza in Management delle Imprese Sociali, Non Profit e Cooperative e inizia a lavorare nell’ambito della imprenditoria sociale. Attualmente lavora per l’Associazione RENA come project manager e collabora con diversi progetti legati all’imprenditorialità sociale e all’attivazione territoriale.

Alberto Cossu
Sociologo e attivista, Alberto Cossu attualmente è Lecturer in Nuovi Media e Cultura Digitale presso il dipartimento di Media Studies dell’Università di Amsterdam (UvA). I suoi interessi di ricerca principali sono i processi di innovazione culturale, organizzativa ed economica a cavallo tra la sfera sociale e quella produttiva. In questo quadro interdisciplinare ha indagato la recente mobilitazione artistica italiana (2011- all’interno del Dottorato di Ricerca), le nuove forme del lavoro (coworking e economia digitale in Italia e Thailandia), la neo-ruralità (Italia, all’interno del progetto RuralHub) e le comunità “commons-based” per la finanza alternativa (in Italia e Francia, all’interno del Progetto Europeo P2PValue) combinando tecniche di ricerca qualitativa e metodi digitali applicati ai big data. Fa parte di Macao, il “Nuovo Centro per l’Arte, la Cultura e la Ricerca” di Milano. È co-fondatore del blog “Lavoro Culturale” e di “PLANK”, rete di artisti, attivisti e accademici basato a Londra.

Speaker & Docenti: la Comunità della Summer School
Carolina Bandinelli, University of Lincoln
Alessandro Gandini, King’s College
Kedy e Anna Cellamare, NAKEDNomade
Adam Arvidsson, Università degli Studi di Napoli – Societing 4.0
Raffaele Mauro, Endeavor
Angelica Villa, Manuia
Elena Contenta Patacchini, Avanzi
Eva Neklyaeva, Festival di Santarcangelo
Alex Giordano, Università degli Studi di Napoli – Societing 4.0

Partecipa al progetto

Cristina Alga, CLAC

 

 

Comunicazione visiva

FF3300, Bari

 

 

 

 

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here