Guida del Bibliotecario ai Makerspaces: 16 risorse

Questo articolo è stato scritto da Vincenzo Luise

  • Sharebar

I makerspaces, a volte chiamati anche come hackerspaces, hackspaces e fablabs sono spazi creativi, spazi “fai da te” dove le persone possono riunirsi per creare, inventare, e imparare.

Nelle librerie hanno spesso stampanti 3D, software, elettronica, competenze, forniture hardware, strumenti  e altro ancora. Ecco alcune eccellenti risorse per chiunque stia pensando di istituire un makerspace nella sua organizzazione.

Articoli & Post

1. Biblioteche, hackspaces e rifiuti tecnologici: come le biblioteche possono essere l’hub di una giovane rivoluzione maker

“… C’è un altro gruppo di persone informate-letterate là fuori, un gruppo che è un alleato naturale di biblioteche e bibliotecari: il movimento maker. Sono raggruppati in laboratori cooperativi chiamati “makerspaces” o “Hack (er) space”, i makers costruiscono cose fisiche. Fanno robot, droni volanti, stampanti 3D (3D e oggetti stampati), gioielli, strumenti, macchine da stampa, vestiti, armature medievali … Qualsiasi cosa coinvolge la loro fantasia.

La creazione nel 21° secolo si è spostata fuori del laboratorio individuale ed è andata in rete.  Il riparatore di oggi lavora in vaste  comunità distribuite dove la condivisione dell’informazione è la norma, dove l’etica e la prassi del movimento per il software libero/open source è diventato fisico. Tali hackspaces giocano un ruolo di primo piano nella mia storia (grazie, senza dubbio, alla vicina presenza  al London Hackspace, che si trova direttamente sopra il mio ufficio a Hackney).  Nel mio nuovo romanzo, “

Che cosa è un Makerspace? La creatività nella Biblioteca.

“Ho sentito parlare di makerspaces quando, mentre ero seduto nel mio ufficio, una collega mi ha chiamato per vedere se volevo partecipare a un webinar su un makerspaces. Ascoltando sopra la sua spalla, ho sentito frasi come il farsi da sè, e gli strumenti continuavano ad emergere. Non si parlava dei soliti strumenti web-based nel webinar, strumenti fisici … sai, chiavi e pinze? Strumenti reali. Ho sempre visto le biblioteche come centri di aggregazione per le persone per riunirsi e lavorare insieme, ma questa? Ampliava la mia immaginazione. “

1. Dall’Accumulare all’Hackerare:  Makerspaces e LibraryBox

Il movimento makerspace sta guadagnando slancio nel mondo delle biblioteche. Nella sua recente relazione sul tema “Biblioteche e il futuro informativo: alcune note”, Lorcan Dempsey di OCLC ha notato come “lo spazio viene riconfigurato attorno ad una istruzione più ampia e alle esigenze della ricerca, e meno intorno alla gestione della raccolta dei libri. In effetti, lo spazio si sta spostando dalle infrastrutture al coinvolgimento…”Niente rappresenta questa tendenza emergente più che la recente crescita di makerspaces all’interno di librerie.

 2. Makerspaces, Apprendimento Partecipativo, e Librerie

“Il concetto di biblioteche come makerspaces per la prima volta ha colpito il mio radar lo scorso Novembre, quando ho letto della Fayetteville Free Library’s FabLab. Come ho cominciato a sentire più passaparola sulle biblioteche e makerspaces i primi mesi di quest’anno, ho deciso di saperne di più su questo concetto ed esplorare come avrei potuto applicare gli elementi di makerspaces al mio programma biblioteca, potrebbe essere un progetto di apprendimento personale per l’estate.”

3. La Creazione di Makerspaces, Parte 1: Spazio di creazione, non solo di consumo

“Gli spazi Maker nelle biblioteche sono l’ultimo gradino nell’evoluzione del dibattito su  qual è la missione principale delle biblioteche pubbliche o dovrebbe essere. Dalla raccolta in un’era di scarse risorse alla cura di un’era di risorse abbondanti, alcune librerie si stanno muovendo per incorporare la co-creazione: fornire gli strumenti per aiutare i clienti a produrre le proprie opere d’arte o informazione e, talvolta, anche raccogliendo i risultati per condividerli con gli altri membri della comunità.”

4. Biblioteca come Makerspace: Realizzare e Favorire Comunità di Scrittori Teenager

“Come parte della nostra iniziativa makerspace quest’anno e ispirato dal lavoro della biblioteca pubblica di Sacramento,  uno dei miei punti focali è pensare a modi di come la biblioteca può supportare la creazione di comunità di lettori e scrittori che stanno lavorando e componendo testi (e uso il termine testo piuttosto liberamente). La Sacramento Public Library Winter 2012 “Scrivi all’Istreet Press” scrivendo e pubblicando cataloghi offre un modello di come la biblioteca come makerspace per la creazione di testi assomiglia in una comunità attraverso la biblioteca pubblica.”

5. Un Makerspace Incorpora una Biblioteca Locale

“I makerspaces solo potrebbero prendere il sopravvento delle biblioteche. Il professore Dave Lankes della School of Information Studies sembra pensarla così. Nella sua presentazione ai bibliotecari dello Stato di New York all’inizio di questo mese,  ha chiesto una stanza piena di bibliotecari per immaginare le biblioteche come luoghi per le persone dove imparare e creare, non consumare e uscire. In un altro colloquio fatto nel mese di ottobre, ha dichiarato: “Quello che ucciderà la nostra professione non è l’ebook, Amazon o Google,  ma una mancanza di immaginazione.”

6. Produrre Oggetti nelle Biblioteche Universitarie

“Gli ultimi mesi hanno visto un sacco di discussioni sui makerspaces nelle biblioteche. Che cos’è un makerspace? Un magnifico post di Buffy Hamilton su Unquiet Librarian ha un paio di buone definizioni,  ma essenzialmente è un posto per la gente per fare le cose,  magari scrivendo e illustrando una rivista amatoriale,  utilizzando l’open source Arduino Computing Platform per programmare un robot, serigrafia, o per la creazione di modelli di case con una stampante 3D. I makerspaces spesso includono strumenti e attrezzature che sono troppo costose o specializzate per la maggior parte delle persone per averli nelle loro case, oltre a fornire un luogo di ritrovo per gli appassionati che pensano come creare e collaborare.”

7. I Makerspaces Entrano nelle Biblioteche Universitarie

“Durante lo scorso anno, i makerspaces hanno conquistato terreno nelle biblioteche. Un makerspace è un luogo dove le persone si riuniscono per ideare e costruire progetti. I makerspaces generalmente forniscono l’accesso a materiali, strumenti e tecnologie per consentire di mettere le mani sull’esplorazione e l’apprendimento partecipativo. Essi sono a volte indicati come fablabs,  hackerspaces o negozi di tecnologia.”

8. Produzione Makerspaces

“I bambini si riuniscono per costruire i robot Lego; ragazzi creano musica digitale, film e giochi con i computer e mixer; e studenti progettano nuovi oggetti, mentre gli adulti creano prototipi per prodotti di piccole imprese con taglio laser e stampanti 3D. Molte biblioteche attraverso gli Stati Uniti hanno sviluppato makerspaces – luoghi per creare, costruire e fare a mano – e stanno sperimentando un aumento di visite e domanda come risultato. Per le biblioteche pubbliche, questi sono luoghi per promuovere l’impegno della comunità. Per le biblioteche accademiche, questi sono luoghi in cui gli studenti e i docenti si sentono invitati a fare formazione e ricerca.”

9. La Biblioteca come un Makerspace

“Le biblioteche non sono più semplicemente una sorta di contenitore per libri, sono hub di comunità. La gente si riunisce in biblioteca per condividere idee e arricchire la loro vita. Computer e internet sono ormai la norma nelle biblioteche e sono spesso richiesti. I disoccupati possono venire in biblioteca e fare domanda di lavoro. I bambini possono fare il loro dovere (o giocare) in biblioteca. Ma lo sapevate che le librerie stanno diventando molto più di libri, computer e internet? Le biblioteche sono sempre spazi di creazione, spesso chiamati makerspaces. “

10. Fab Labs presso la Biblioteca

C’è qualcosa di insolito nel parcheggio della Biblioteca Pubblica Allen County a Fort Wayne, Indiana. Fai una visita al caravan di 50 piedi e potresti essere sorpreso da quello che troverai. All’interno ci sono vari strumenti per il taglio e la sagomatura di oggetti in legno, un banco di lavoro di elettronica, una pressa ad iniezione ed uno dei gadget più avanzati per gli inventori, una stampante 3-D.

 

Eventi

 1. Maker Faire Eventi

Il Maker Faire è un festival di invenzione e celebrazione del movimento Maker. “Una Parte della scienza che ne è a favore, un pezzo dei paesi sostenitori, e parte di qualcosa di completamente nuovo, Maker Faire è un raduno di ogni età in grado di raccogliere appassionati di tecnologia, artigiani, educatori, pensatori, lobbisti, ingegneri, club scientifici, autori, artisti, studenti, e espositori commerciali. Tutti questi “creatori” vengono al Maker Faire per mostrare ciò che hanno fatto e di condividere ciò che hanno imparato. “

 

Le Guide Makerspaces

1. La Mappa  Maker

Una mappa online e mobile dei makerspaces nei musei, punti vendita, ecc. Perchè le biblioteche non sono una categoria in questa applicazione? Forse non abbastanza di queste sono elencate come aventi makerspaces! Le biblioteche che offrono questo tipo di spazio  DIY (Do It Yourself) vorranno essere elencate qui.

2. Hackerspaces

Questa è una directory di eventi e una lista di tutti hackerspaces attivi in tutto il mondo, nonchè una fonte di informazioni e risorse.

3. Makerspace

Questa è una directory di makerspaces nonchè una comunità, una fonte di informazione, una risorsa di insegnamento .

 

(la versione in lingua originale dell’articolo qui

Commenta