Come costruire comunità locali più forti: guida per agire locale

Questo articolo è stato scritto da Laura Alessandrini

  • SumoMe

Guida per agire locale

 

Alcuni credono che la migliore strategia per il cambiamento sociale sia il bottom up,  la cosidetta azione dal basso.
E’ una teoria di cambiamento capillare.

Ha sicuramente del merito, soprattutto in questi giorni in cui i governi nazionali di tutto il mondo  sembrano completamente cooptati da interessi corporativi. Consigli comunali, imprese locali, associazioni di quartiere, consigli scolastici … questi sono alcuni dei canali attraverso i quali i cittadini possono cambiare le loro comunità in meglio.

Laddove molte comunità locali si trasformano avviene un grande cambiamento.

Le comunità locali stanno iniziando ad assumer sempre di più un valore strategico nelle economie dei paesi industrializzati in quanto non vi è più la capacità da parte delle istituzioni centrali di migliorare la qualità della vita dei cittadini che vivono nelle periferie. Queste necessità spingono le persone a riappropriarsi della cultura e delle tradizioni che per secoli sono state il collante sociale della comunità nonché simbolo di un valore identitario inimitabile.

In una spinta dal basso sempre più giovani si incuriosiscono nell’apprendere maestranze e conoscenze che stanno perdendo memoria se non custodite da un numero sempre più esiguo di persone, maggiormente anziani. Qui la sfida per un cambiamento sociale che possa avere un impatto importante.

Qui gli anziani assumono un valore inestimabile e da attori sociali poco utili riassumono un valore centrale in una comunità locale. Un anziano, magari un vecchio boscaiolo diventa un maestro dove poter andare a bottega per imparare un mestiere antico, quello del carbonaio, che in passato creava valore ed economia per la comunità locale.

Con questo focus in mente, il Center for a New American Dream ha messo insieme una Community Action Kit in cui le persone possono appoggiarsi per migliorare il proprio ambiente in diversi livelli. Shareable ha collaborato alla prima voce nel kit, la Guide to Sharing. E ora arriva la Guide to Going Local (Guida per agire locale).

La Guide to Going Local è una partnership con BALLE e New Dream e delinea il caso fin dall’inizio
con gli argomenti chiave per spiegare perchÈ Ë importante a livello locale:

– Costruire comunità locali che siano più sane e sostenibili, supportate da economie locali che sono più forti e  più resistenti.

– Mantenere il denaro nei paraggi e le comunità vivaci.

– L’utilizzo di risorse locali e regionali per soddisfare le nostre esigenze, non essendo dipendente dalle risorse spedite da mezzo mondo.

– Riconnettere coloro che mangiano (gli eaters, ndt) con gli agricoltori, gli investitori con i gli imprenditori e i titolari
di aziende con le comunità locali ed i luoghi naturali da cui dipendono.

– Creare più lavori locati di alta qualità – per i nostri vicini, le nostre famiglie e noi stessi.

– Riconoscendo che non possiamo “fare da soli” e che, alla fine, siamo tutti meglio quando siamo tutti meglio.

Mentre il primo punto di fatto potrebbe effettivamente essere l’unico punto necessario, nei suggerimenti successivi entrano le sfumature che ogni membro della comunità locale dovrebbe intensificare.

L’obiettivo, qui, non è quello di cercare soltanto fortuna economica, ma ottenere anche una misura notevole di benessere. Senza quest’ultimo, una città può espandersi, ma non prosperare.

zi pepe

A tal fine, la Guida per agire locale imposta il ritmo con il primo dei quattro idee di azione: costruire orgoglio nel vostro posto locale. In questo modo coinvolge arte, musica, natura, giardini, spazi pubblici, e altro ancora – tutto nel tentativo di celebrare e valorizzare il paesaggio culturale e fisico di una determinata comunità locale.

Una volta che l’orgoglio civico è stabilito e diffuso, la guida passa a delineare tre pratiche economiche:

Promuovere l’imprenditorialità locale – con particolare attenzione alla comparsa di vendita al dettaglio Compra locale (e sostenibile) – con un focus sul cash mobs – con un focus sui pitchfests

All’interno di queste caratteristi rientrano una miriade di idee familiari al pubblico di Shareable-  repair caffè, nascita di negozi al dettaglio, incubatori di imprese, reti di imprese,  spazi di coworking, imprese verdi, cooperative CSA, banche di comunità,
circuiti di prestito, micro borse di studio, e crowdfunding.

Affinando così tante soluzioni di condivisione fino all’unico obiettivo di divenire locali  – e inquadrando le realtà all’interno di quel contesto – la guida rende ai membri della comunità locale un bel servizio, rendendo molto più facile vedere come piccole scelte e cambiamenti si sommano e modulano la realtà fuori.

Nessuna guida di qualsiasi cosa potrà mai essere totalmente completa o si adatterà perfettamente alle esigenze di tutti, ma,
se si vuole influenzare il cambiamento nella vostra comunità, la Guida per agire locale è un riferimento utile.

 

Non ti resta che scaricare gratis la versione da noi tradotta de  GUIDA PER AGIRE LOCALE cliccando sul bottone in basso.

 

Commenta